STATI GENERALI DELLA LETTERATURA DEL SUD

Gli Stati generali della letteratura del Sud sono nati nel 2016 con l’obiettivo di organizzare un momento critico intorno all’immaginario del Mezzogiorno, grazie al confronto di scrittori e lettori. Con gli Stati generali offriamo dunque l’occasione di fare rete attraverso la letteratura e una grande manifestazione culturale con le migliori energie intellettuali. Il progetto nasce da una duplice riflessione: la necessità di conservare e valorizzare una nostra radice che viene da molto lontano nel tempo, e il desiderio di aggiornare questo valore adeguandolo ai tempi nuovi. I primi due appuntamenti si sono tenuti a Pollica-Acciaroli e sono stati dedicati rispettivamente ai temi “Continuità/Rottura” e “Realtà/Invenzione”. “La storia, le storie”, è stato invece il titolo della terza edizione che si è snodata tra Salerno, Cetara e Potenza, per accendere l’entusiasmo del pubblico attraverso uno stimolante momento di riflessione sull’immagine e l’immaginario del Sud. La quarta edizione – svolta tra Salerno, Cava de’ Tirreni e Potenza – ha avuto come focus “Ricostruzione”, una rilettura del terremoto del 1980 in occasione del quarantennale. Tra gli ospiti che si sono succeduti negli anni ricordiamo: Simonetta Agnello Hornby, Nicola Lagioia, Tony Laudadio, Antonio D’Orrico, Omar Di Monopoli, Massimiliano Virgilio, Antonio Scurati, Pasquale Scialò, Enzo Moscato, Paolo Albano, Gaetano Cappelli.