EVENTI IN PROGRAMMA
Caricamento Eventi

Incontro con Silvia Romani, autrice di Omero, delle armi e del vero amore (Il Mulino). Conduce Ester Cafarelli

La prima parola delle finzioni occidentali è omerica. Si tratta di menis, l’ira suscitata nell’eroe per eccellenza – Achille – da un atto di tracotanza di un ‘superiore’, Agamennone, che gli sottrae un geras, una preda di guerra e un bene di status, Briseide. Achille incrocerà le braccia e riprenderà le armi soltanto per amore: non di una donna ma di Patroclo, il suo erastes, l’adulto che lo ha iniziato all’amore e la cui uccisione non potrà restare invendicata senza derogare allo statuto di eroe. Ne parlerà, in toni ammirativi, Platone nel Simposio.

Ma la storia comincia prima. Da un agone tra le dee. Dalla preferenza di Paride per Afrodite. Ecco che l’Iliade non è solo l’epos di una guerra, il modello di ogni epos a venire. Non è solo il poema della forza, come lo definirà Simone Weil. È anche una storia d’amore e di amori (c’è un eros per la guerra e l’amore è sempre una prova di forza). Amori che non mancano neppure nell’altro poema attribuito a Omero: l’Odissea.

Dettagli

Data:
19 Giugno
Ora:
20:00 - 21:00
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Salerno Letteratura

Luogo

CHIESA DELL’ADDOLORATA
Piazza Abate Conforti
Salerno, SA Italia
+ Google Maps